Ogni anno, questa superficie agricola di 5 ettari, appartenente al Comune di Yverdon-les-Bains, viene temporaneamente allagata in maniera controllata. In questo modo, viene creato un luogo di sosta unico nel suo genere per gli uccelli migratori, in particolare i limicoli come questo cavaliere d'Italia, mantenendo al contempo una produzione agricola. Il progetto «Un nuovo slancio per l’avifauna» cerca superfici idonee, sulle quali si possano creare altre zone umide temporanee.

Un nuovo slancio per l’avifauna nei Comuni

17.09.2021
9 l 2021
  • Energia e ambiente

La Stazione ornitologica svizzera sta lanciando un progetto quadro dal titolo «Un nuovo slancio per l’avifauna», che mira a misure di rivalorizzazione ecologica in tutta la Svizzera. Per ciò è alla ricerca di collaborazioni per progetti anche nei comuni.

Anche in Svizzera i rapporti allarmanti sullo stato della biodiversità non mancano. Nel nostro Paese, il 40% delle specie di uccelli nidificanti è minacciato. Motore di questo sviluppo osservato anche a livello mondiale è, in particolare, la mancanza di un numero sufficiente di habitat idonei di buona qualità. Spesso si dimentica che la biodiversità è una base indispensabile per la nostra vita e il nostro benessere, garantendoci preziose risorse (ad es. impollinazione, regolazione del clima, protezione contro l’erosione, depurazione di aria e acqua). Per invertire questa tendenza, sono urgentemente necessarie misure per stabilizzare le basi vitali, per la natura ma anche per noi stessi e, soprattutto, per le generazioni future.

In questo contesto, la Stazione ornitologica svizzera sta lanciando un progetto quadro dal titolo «Un nuovo slancio per l’avifauna», che mira a rinaturazioni e rivitalizzazioni in tutta la Svizzera. È un dato di fatto: la natura necessita urgentemente di più spazio per gli uccelli e la biodiversità in generale. A questo scopo, siamo alla ricerca di partner che possiedono terreni o che possono decidere a lungo termine della loro gestione. I Comuni svizzeri sono quindi un partner decisivo per il successo del progetto e potrebbero anche fungere da esempio. Spazi verdi pubblici gestiti in armonia con la natura, selve castanili nei terreni agricoli comunali , aree agricole di elevato valore ecologico: se ogni Comune avesse superfici di questo tipo e se queste fossero anche interconnesse, la qualità di vita migliorerebbe non solo per la fauna e la flora ma anche per le cittadine e i cittadini. La situazione attuale mostra in modo evidente il valore di aree vicine allo stato naturale facilmente accessibili per la popolazione.

La Stazione ornitologica è alla ricerca di collaborazioni per progetti di tutti i tipi, che essi siano allo stadio di idea o già elaborati. Desideriamo contribuire alla realizzazione dei progetti con le nostre conoscenze e la nostra esperienza, ma offriamo anche supporto tecnico e finanziario. Per aumentare l’efficacia dei progetti, devono essere soddisfatte due condizioni preliminari: la superficie in questione dovrebbe essere di almeno 3 ha e la rivitalizzazione deve essere garantita a lungo termine (almeno 5 anni). Ulteriori informazioni sono disponibili al sito www.vogelwarte.ch/nuovoslancio, dove troverete, in particolare, un modulo di contatto. Non vediamo l’ora di conoscere i vostri progetti e lavorare con voi per dare «un nuovo slancio all’avifauna».

Arnaud Barras und Petra Horch
Traduzione:
Stazione ornitologica svizzera

Informazioni:

Ulteriori informazioni sono disponibili al sito www.vogelwarte.ch/nuovoslancio, dove si trova, in particolare, un modulo di contatto. La Stazione ornitologica svizzera non vede l’ora di conoscere i vostri progetti e lavorare con voi per dare «un nuovo slancio all’avifauna».